FANDOM


Icona-consultabile Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Eras-legends30px-Era-rib

Abin-Ral-Xufush
Abin-Ral-Xufush
Info biografiche
Pianeta madre

Tiss'sharl

Descrizione fisica
Specie

Tiss'shar

Sesso

Maschio

Colore capelli

Nessuno

Info cronologiche e politiche
Era/e

Era della Ribellione

Affiliazione/i

Abin-Ral-Xufush era uno spietato e astuto mercante Tiss'shar che si era volto alla pirateria.

Biografia

Abin-Ral-Xufush era comandante della flotta pirata conosciuta come Ala Ombra (a volte chiamata anche Ala Oscura), che percorreva la Rotta Commerciale Perlemiana e altri importanti distaccamenti spaziali, alla ricerca di tutto ciò che il suo leader intendeva rintracciare. Possedeva un forte pregiudizio antiumano e aveva circa il 15% in più di probabilità di colpire mondi popolati dall'uomo.

Tuttavia il pregiudizio di Abin si estendeva solo alla sua preda: tutti i membri dell'Ala Ombra venivano trattati allo stesso modo, indipendentemente dalle specie o dal pianeta natale. Raramente accettava un nuovo membro nel suo equipaggio senza prima verificare la sua affidabilità e il valore per l'organizzazione, testandolo prima con compiti banali, poi aumentando la difficoltà fino a quando non era soddisfatto dei suoi risultati. Non mostrò tolleranza per chi mostrava insubordinazione o tendenza al tradimento e gestì un'astronave disciplinata. Il suo equipaggio rispettava la sua abilità di leader e il suo talento tattico, dimostrando grande lealtà nei suoi confronti.

Abin impiegò tutto il bottino di ogni suo raid direttamente nell'Ala Ombra: le navi da combattimento venivano messe in servizio nella sua flotta personale, le altre furono cannibalizzate dei componenti utili di cui erano dotate, gli schiavi reclutati e raramente i carichi venivano venduti, piuttosto venivano utilizzati per mantenere le navi e gli equipaggi dell'Ala. Costruì una flotta in grado di invadere e saccheggiare interi pianeti, scendendo come uno sciame di insetti famelici impiegando una forza travolgente per prendere ciò che voleva per poi ripartire immediatamente. La sua stessa nave, la Fa-Loh-Sui, sottratta all'Alleanza Ribelle durante uno dei suoi raid, prese il nome di una bellissima assassina Tiss'shar che Abin un tempo aveva corteggiato.

L'Impero Galattico accusò Abin-Ral-Xufush di pirateria, fuga per evitare i procedimenti giudiziari imperiali, e cospirazione. Era il bersaglio di un premio di 300 mila crediti, un onore raro per un criminale non politico durante la Guerra Civile Galattica.

Abin aveva circa trent'anni durante la guerra, con un motivo a rombi rossi sulla schiena e le scaglie della pancia bianche. Di solito indossava un berretto verde.

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.