FANDOM


Eras-legends30px-Era-imp

Prima

Sottomissione di Sulon

Battaglia di AX-456
AX-456
Conflitto

Guerra Civile Galattica

Data

1 BBY

Esiti

Vittoria imperiale

Combattenti

Impero Galattico

Alleanza per la Restaurazione della Repubblica

Comandanti

Comandante ribelle sconosciuto

Forze

Forze Speciali dell'Alleanza Ribelle

Vittime
  • Tutti, tranne 6 assaltatori
  • Hong

436 soldati

"Atterriamo su un asteroide nel mezzo del nulla...non c'è atmosfera...c'è gravità, ma è bassa. I droidi da ricognizione riferiscono che c'è una piccola base ribelle sepolta nella superficie dell'asteroide. I servizi segreti pensano che i Ribelli stiano tentando di creare una stazione di rilancio per trasmettere trasmissioni illegali ai sistemi vicini. Siamo qui per irrompere e distruggere il posto."
―Il leader dei cadetti Kyle Katarn conferma il piano di battaglia[src]

La Battaglia di AX-456 fu una battaglia verificatasi durante la Guerra Civile Galattica.

Quando fu rilevato un centro di comando dell'Alleanza Ribelle, l'asteroide AX-456, tre squadre di assaltatori guidati dal Leader dei Cadetti Kyle Katarn e dal Sergente Maggiore Hong furono incaricate di distruggerlo. L'operazione era anche l'Esercizio Omega di Katarn.

La battaglia

"Non ingrasseremo i ribelli, sergente maggiore. Oggi ci sono stati abbastanza omicidi."
―Kyle Katarn al sergente maggiore Hong.[src]

Gli Imperiali invasero la struttura e ingaggiarono le Forze Speciali dell'Alleanza Ribelle in scontri a fuoco nei corridoi dell'installazione. Sebbene le squadre degli assaltatori rimasero decimate da truppe ribelli trincerate e ben preparate, il modo di pensare rapido di Katarn e la Precognizione della Forza latente gli permisero di eludere un'imboscata e continuare la battaglia fino a quando la maggior parte dei soldati ribelli non fu spazzata via.

Katarn su AX-456

Il Capo dei Cadetti Kyle Katarn su AX-456.

La loro ritirata bloccata da una spavalderia, gli Imperiali progredirono fino a incontrare quindici o venti ribelli che erano pronti ad arrendersi, chiaramente un numero di potenziali prigionieri superiore rispetto a quanti gli assaltatori potevano farvi la guardia. Uno di questi ribelli, Jan Ors, ebbe un impatto particolare su Katarn, che la prese in simpatia. Il dilemma di Katarn fu ulteriormente esacerbato dall'arrivo di un cargo che trasportava rinforzi ribelli. Contro la protesta del sergente maggiore Hong, Katarn ordinò alla fine ai suoi uomini di risparmiare i prigionieri e assumere posizioni nella mensa, fortificando per l'imminente attacco.

L'ondata di rinforzi ribelli uccise o rese incapaci i restanti assaltatori, e altre due navi arrivarono per evacuare il personale sopravvissuto di AX-456. I rinforzi imperiali arrivarono poco dopo, tuttavia, e distrussero una delle navi di evacuazione prima di distruggere la base ribelle abbandonata. Un gruppo di commando trovò i resti delle squadre di Katarn; alla fine, solo 6 soldati erano sopravvissuti, Hong fu una delle vittime imperiali, mentre lo stesso Katarn fu gravemente ferito.

Kyle Katarn divenne un eroe imperiale e fu, ironicamente, decorato dal generale Rom Mohc e dall'Alto Inquisitore Jerec, entrambi i quali avrebbe poi ucciso.

Ors e Katarn in seguito iniziarono una stretta relazione, e Katarn disertò all'Alleanza dopo che Ors gli rivelò che l'Impero Galattico aveva ucciso suo padre.

Comparse

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.