FANDOM


Eras-legends30px-Era-vre30px-Era-imp 30px-Era-nre 30px-Era-leg

Gran Maestro era un titolo usato sia nel vecchio che nel Nuovo Ordine Jedi per descrivere il capo eletto dell'Ordine. Diverso dal Maestro dell'Ordine, che era il capo dell'Alto Consiglio Jedi, le due figure spesso coincidevano.

Storia

Il titolo di Gran Maestro è esistito nell'Ordine Jedi per la maggior parte della sua storia, rappresentava il capo eletto dell'Ordine. L'elezione era riservata ai membri dell'Alto Consiglio Jedi, che con un voto anonimo indicavano la loro preferenza. Conferito solo ai Maestri più saggi, spesso i Maestri mantenevano il titolo, ed erano soliti formare delle gilde d'elite, prima della Riforma di Ruusan della Repubblica Galattica.

Conferito a vari Maestri durante la storia dell'Ordine, il primo Gran Maestro nominato fu Biel Ductavis, insignito del titolo nel 10,966 BBY. Il Kel Dor Zym, che fu Gran Maestro durante la Grande Guerra Galattica, fu assassinato poco dopo la distruzione del Tempio Jedi nel 3653 BBY. Poco dopo, Satele Shan fu eletta Gran Maestro, diventando la persona più giovane a possedere il titolo. Millenni dopo, la Magistra Fae Coven venne insignita del titolo, portando dei cambiamenti all’interno dell'Ordine, dal momento che si stava passando una fase di transizione tra le Vecchie e Nuove Guerre Sith. Durante l'età d'oro della Repubblica, Coven scrisse un libro sul Tempio, The Jedi Path: A Manual for Student of the Force, con l’aiuto di alcuni dei più potenti Maestri del tempo. La Magistra servì a lungo l'Ordine, incontrando anche il suo successore, Yoda. Il Maestro Yoda fu l'ultimo Gran Maestro del Vecchio Ordine Jedi, ottenendo il titolo nell'82 BBY. Sotto Yoda, l'Ordine venne reso fuorilegge, dal momento che il Signore dei Sith salì al potere nel 19 BBY, inaugurando una nuova era che vide l'inizio della Grande Purga Jedi.

ZS-convocation

Luke Skywalker ricopre la carica di Gran Maestro del Nuovo Ordine Jedi

Prima della sua morte, l'esiliato Maestro Yoda aiutò Luke Skywalker a completare il suo addestramento come Jedi; Skywalker infine ricostruì l'Ordine e si proclamò Gran Maestro durante la Guerra dello Sciame nel 36 ABY. Guidò l'Ordine che aveva costruito per molti anni, ma poi fu ritenuto responsabile, dal governo dell'Alleanza Galattica, delle le azioni del Jedi passato al Lato Oscuro, Jacen Solo. Dopo aver messo alla prova Skywalker, il Capo di Stato Natasi Daala lo esiliò dalla capitale Coruscant e dall'Ordine Jedi nel 43 ABY, fino a quando non avesse potuto provare di essere la causa del tradimento di Jacen. Intanto Skywalker e Daala si accordarono sulla nomina di Kenth Hamner come Gran Maestro, fino a quando Skywalker non fosse tornato, o l'Alto Consiglio avesse eletto un nuovo Gran Maestro.

Quando la tensione tra l'Alleanza Galattica di Daala e l'Ordine Jedi crebbe, gli Jedi si rifiutarono di continuare a soddisfare le sue richieste. Gli Jedi volevano lanciare un'ala degli starfighter StealthX per aiutare Skywalker a sconfiggere una nuova minaccia Sith, ma Hamner temeva che l'Alleanza Galattica avrebbe pensato che l'attacco fosse diretto verso di loro e avrebbero aperto il fuoco contro gli starfighter. Quando il Consiglio scoprì che Hamner aveva preso accordi unilaterali con l'Ammiraglio dell'Alleanza Nek Bwua'tu per fermare il lancio fino a quando Bwua'tu non avesse acconsentito, decise di rimuovere Hamner dalla sua posizione di Gran Maestro e lanciò comunque l'ala, escogitanfo un piano con Booster Terrik per tenere in salvo gli starfighter. Hamner tentò di fermare il lancio, ma morì in duello contro la Magistra Saba Sebatyne. I Maestri votarono in modo unanime per l'elezione di Sebatyne, che aveva guidato il voto di sfiducia contro Hamner, come nuovo Gran Maestro. Sentiva che la nomina fosse sbagliata, a causa del suo stato d’animo dopo la morte di Hamner, ma alla fine accettò la posizione.

Dopo il colpo di stato di un gruppo di Jedi, che tolse il potere a Daala e piazzò i Jedi al comando, la sentenza contro Skywalker venne revocata, permettendogli di riprendere la sua posizione di Gran Maestro. Non tornò a Coruscant direttamente, ma rimase sul pianeta Nam Chorios per sconfiggere l’entità del Lato Oscuro Abeloth, che era la sua preoccupazione maggiore. Skywalker tornò su Coruscant e convinse gli Jedi a lasciare il pianeta per attirare i Sith.

Dietro le quinte

The Complete Star Wars Encyclopedia introduce il titolo di Maestro dell'Ordine, usandolo per indicare il capo dell'Alto Consiglio Jedi. The Jedi Path: A Manual for Students of the Force chiarisce la confusione che si era creata tra i titoli di Gran Maestro e Maestro dell’Ordine.

Comparse

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.