FANDOM


Tab-canon-white   Tab-legends-black  

Imperial Emblem

Impero Galattico
Informazioni generali
Nome originale
  Galactic Empire
Forma di governo
  • Monarchia costituzionale (de iure)
  • Regime autocratico (de facto)
  • Stratocrazia (4-5 ABY)
Capitale
  Imperial City, Coruscant
Lingua ufficiale
  Basic Galattico
Moneta
  Credito Imperiale
Festa nazionale
  Giorno dell'Impero
Inno nazionale
  Gloria dell'Impero
Informazioni politiche
Documento fondativo
  Proclamazione del Nuovo Ordine
Costituzione
  Carta Imperiale
Capo dello Stato
  Imperatore Galattico
Capo del Governo
  Gran Visir
Capo delle Forze Armate
  Alto Comando Imperiale
Organo esecutivo
  Consiglio di Governo Imperiale
Organo legislativo
  Senato Imperiale (fino allo 0 BBY)
Organo religioso
  Sith (in segreto)
Organo militare
  Forze Armate Imperiali
Informazioni cronologiche
Fondazione
  19 BBY, con la Proclamazione del Nuovo Ordine
Scioglimento
  5 ABY, con il Concordato Galattico
Epoca
  Età dell'Impero

L'Impero Galattico, conosciuto anche come il Nuovo Ordine dal nome dell'ideologia su cui si fondava e ricordato dopo il suo tramonto come il Vecchio Impero, era un governo autocratico che si affermò al termine delle Guerre dei Cloni sostituendo la Repubblica Galattica. L'autorità suprema apparteneva all'Imperatore Sheev Palpatine, che era anche un Signore Oscuro dei Sith, mentre per circa vent'anni il corpo legislativo fu costituito dal Senato Imperiale, una delle poche istituzioni repubblicane sopravvissute, che fu sciolto dall'Imperatore poco dopo il completamento della Morte Nera.

L'Imperatore regnò largamente incontrastato finché non cominciò a emergere un crescente numero di movimenti ribelli che si andarono a coalizzare formando l'Alleanza per la Restaurazione della Repubblica. Con la Battaglia di Yavin e la conseguente distruzione della Morte Nera, le difficoltà per il Nuovo Ordine crebbero e culminarono infine con la morte di Palpatine durante la Battaglia di Endor. Nell'ultimo anno della sua esistenza l'Impero degenerò nell'anarchia, finché ciò che rimaneva delle sue forze non venne distrutto nella Battaglia di Jakku. Al Gran Visir Mas Amedda non rimase altro che firmare il Concordato Galattico con la Nuova Repubblica, ponendo ufficialmente fine all'Impero.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.