FANDOM


I Kaminoani sono alieni alti dalla pelle pallida, che provengono dal remoto ed isolato pianeta Kamino.

Kaminoani (1)

Un kaminoano e una kaminoana

Anatomia

La loro caratteristica più evidente è la loro altezza, con arti e collo molto lunghi rispetto a molte specie aliene. I loro occhi sono neri e capaci di percepire lo spettro ultravioletto; i maschi sono riconoscibili dalla loro cresta cranica posteriore.

Cultura

A causa del lungo isolamento dal resto della galassia i kaminoani sono una razza pacifica ma altezzosa, che tende a vedersi come un popolo superiore. Non si pongono problemi morali su certe attività di ricerca che svolgono, e ciò li ha portati ad essere esperti nella scienza genetica e in particolare a sviluppare sistemi di clonazione anche di tipo massivo. Si sa poco sulla società kaminoana, ma è certo che sia divisa in caste.

Storia

Nel passato il loro pianeta subì un disastro naturale, i ghiacci si sciolsero e le acque sommersero tutte le terre, quindi si videro costretti a clonare se stessi per garantire continuità alla specie. Il loro lavoro consiste nel creare cloni e addestrarli secondo lo scopo prefissato, nei laboratori e nelle stazioni di ricerca costruiti su enormi piattaforme al di sopra del livello del mare. I Kaminoani crearono l'esercito di Cloni per la Repubblica Galattica, grazie alle trame di Darth Sidious e del Conte Dooku. Tutte le tracce del pianeta Kamino furono cancellate dagli archivi Jedi, per evitare intralci ai piani dei Sith. Taun We era l'elegante e delicata aliena che accolse Obi-Wan Kenobi al suo arrivo a Tipoca City e che aveva un rapporto molto stretto con il giovane Boba Fett. Lama Su era invece il Primo Ministro di Kamino. Con l'inizio delle Guerre dei Cloni, i kaminoani ebbero diritto ad un posto nel Senato, a causa del loro ruolo nella creazione dell' esercito di cloni. Alcuni kaminoani si occuparono attivamente della Guerra dal punto di vista medico. Un esempio è Nala Se. Con l'ascesa dell' Impero Galattico, i kaminoani vennero soggiogati dalle forze imperiali, che occuparono il loro pianeta.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.