FANDOM


Eras-legends30px-Era-vre

Katarr
Astrografia
Regione

Orlo Mediano

Settore

Settore Vensori

Sistema

Sistema Katarr

Informazioni fisiche
Terreno principale

Montagne[1]

Specchi d'acqua

Oceani[1]

Politica
Specie immigrate

Miraluka[1]

Linguaggio/i

Miralukese

Popolazione


"Per questa galassia, il mio mondo, assenti le correnti e l'intero spettro della Forza, non era altro che materia grezza, roccia, carne, spazio vuoto."
―Visas Marr[src]

Katarr era un pianeta dell'Orlo Mediano con una superficie a carattere prevalentemente montagnoso. Il pilota Atton Rand ne approssimava la posizione a metà strada tra Onderon e Dantooine.[2] Il sistema stellare di appartenenza è l'omonimo sistema Katarr, situato nel settore Vensori.

Cenni storici

Il pianeta fu colonizzato dai Miraluka, una specie Quasi-Umana sensibile alla Forza che ne mantenne largamente l'aspetto incontaminato, poco degno di nota nei luoghi civilizzati della Galassia.[2] Quella di Katarr era la sola colonia Miraluka di questo settore.[2] Il pianeta rimase disabitato in seguito all'attacco del Signore dei Sith Darth Nihilus nell'anno 3.952 BBY, che ebbe come unica superstite la Miraluka Visas Marr.[2] La sua testimonianza parlava di un attacco a distanza, sferrato attraverso la Forza, annunciato dal suono della voce del Signore dei Sith,[1] e seguito dalla morte di ogni essere vivente su Katarr, ogni cosa che fosse toccata dalla Forza. Ponderando le motivazioni di tale attacco, Meetra Surik e il suo equipaggio giunsero alla conclusione che l'evento doveva essere un modo per i Sith per entrare nel territorio della Repubblica all'oscuro di tutti quelli che avrebbero sentito la loro presenza nella Forza.[2] Kreia, che con Darth Nihilus e Darth Sion era un tempo parte del Triumvirato Sith, collegò la scomparsa della colonia Miraluka alla scomparsa dei Jedi, anche lei convinta che non fosse certo una coincidenza se quell'intero settore della galassia era adesso cieco a qualsiasi presenza nella Forza.[2] Motivazioni più ovvie erano fornite dalla presenza su Katarr di un conclave Jedi, che avrebbe presentato un'opportunità irrinunciabile per Nihilus di placare la sua condizione, che lo portava a trarre sostentamento da massacri come questo. Dal canto suo, Visas era convinta che col tempo il suo mondo sarebbe stato attaccato con o senza la presenza dei Jedi, e che non c'era nulla che la sua gente potesse fare.[2]

Comparse

Fonti

Riferimenti e Note

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.