FANDOM


180px-Rising force cover (2)

Canone

Il Lato Chiaro della Forza, noto anche come Ashla, era un aspetto della Forza. Il Lato Luminoso della Forza è allineato con la calma ed è utilizzato per la conoscenza e la difesa. I Jedi erano un importante praticante del lato chiaro ed erano i nemici del Sith, che seguirono il lato oscuro della Forza.

Poteri della Forza

"Un Jedi usa la Forza per saggezza e difesa. Mai per attaccare."
Yoda mentre parla della Forza[src]
.Il Lato Chiaro della Forza è utilizzato principalmente per abilità difensive rispetto a quelle aggressive. Coloro che usano il lato Luminoso potrebbero usare poteri generali di forza come Telecinesi e poteri specifici della luce, come tornare in vita sottoforma di fantasma di forza.

Poteri del Lato Chiaro

Le tecniche che usano il lato chiaro della forza sono più difficili da padroneggiare rispetto a quelle del lato oscuro, in virtù del fatto che non sfruttano le passioni né si basano sull'aggessività. Generalmente le tecniche del lato chiaro sono improntate sulla difesa, ma non mancano le abilità per guarire e fortificare gli altri.

Il Prescelto

Prima della caduta della Repubblica Galattica, c'era un'antica profezia che predisse di un essere che avrebbe portato l'equilibrio nella Forza. Ai tempi della Repubblica Galattica, molti Jedi (tra cui Qui Gon Jinn e Obi Wan Kenobi) erano convinti che Anakin Skywalker fosse il prescelto supponendo che la nascita del sensitivo alla forza fosse avvenuta dalla enorme quantità di Midi-chlorian nel sangue del piccolo Ani. |Yoda|Star Wars Episodio V: L'Impero colpisce ancora}}

Il lato chiaro della Forza, noto anticamente come Ashla, era l'aspetto della Forza allineato con l'onestà, la compassione, la misericordia e l'amore disinteressato per il prossimo.


Natura

"L'attaccamento è vietato; il possesso è vietato. Compassione, che io definisco amore incondizionato, è essenziale per la vita di un Jedi"
Anakin Skywalker[src]

Il lato chiaro si basa sulla serenità interiore dell'utilizzatore e sull'armonia che egli ha con ciò che lo circonda; per raggiungere un simile stato il Jedi deve guardarsi bene dai giudizi frettolosi, e dalle passioni come la rabbia, l'odio e l'aggressività.

Gli Jedi hanno sempre considerato il lato chiaro come un essere semi-intelligente, di cui erano semplici strumenti per attuare i suoi piani benevoli; tuttavia ciò non implica un'assenza di libero arbitrio, bensì una continua scelta tra i destini che la Forza pone davanti al cavaliere: egli potrà rifiutali o accettarli, lasciando ad ogni individuo la libertà di scegliere il proprio percorso. I Jedi consideravano inoltre il lato chiaro come il carattere "normale" della Forza, in contrasto con diverse teorie che la ritenevano neutrale alle vicende naturali.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.